Armando. Lettere (R)esistenti

Armando

Sabato 29 gennaio 2022, ore 21.00
Spettacolo per bambine e bambini consigliato da 11 a 13 anni
presso Magazzino Verde di Medicina (Via dell’Osservanza / Parco delle Mondine)

testo di Domenico Ferrari, Rita Pelusio, Enrico Messina
regia di Enrico Messina
in scena Enrico Vezzelli

una produzione Armamaxa teatro (Ceglie Messapica – Foggia)


Questa storia unisce tre generazioni: il figlio Enrico, il padre Mario e il nonno Armando. Ed è vera. Nasce dalle lettere scritte da Mario, appena dodicenne, a suo padre Armando durante la Seconda Guerra Mondiale, nel 1944. Le ritrova Enrico, conservate in una valigia, nel 2017, settantatre anni dopo. Leggendole, un po’ alla volta, Enrico ricostruisce la sua storia: la storia della sua famiglia, la storia della sua città. La nostra storia: perché in quelle lettere la storia piccola di un bambino che desidera soltanto riabbracciare suo padre, s’intreccia con la grande e dolorosa storia del nostro Paese.

Armando Vezzelli era un maestro di scuola elementare; un intellettuale che durante la guerra scelse di ribellarsi alla dittatura e di organizzare la Resistenza nella sua città, Genova. Per questo andrà incontro all’arresto, alla deportazione e alla morte nel campo di sterminio di Mauthausen.

ARMANDO è dunque un racconto che nasce in forma epistolare e procede poi impetuoso con l’incedere incalzante di una narrazione in prima persona, tra immagini che profumano di pane caldo e
ricordi d’infanzia, per raccontare ai bambini l’orrore della guerra e l’ingiustizia della tirannia con la leggerezza, la poesia spiazzante, lo sguardo disincantato e un po’ fuori luogo del clown. Con la consapevolezza che “le cose difficili, soprattutto quando sono rivolte ai piccoli e riguardano la violenza, non si possono banalizzare”, per dirla con Alberto Cavaglion, abbiamo sentito l’urgenza di costruire questo racconto dal punto di vista di un bambino appena dodicenne e senza alcuna celebrazione: perché di questa nostra storia, di quella grande e di quella piccola, si possano cogliere le ragioni profonde che sono le ragioni stesse della vita di ciascuno di noi.

Durata: 60′


  • Puoi abbonarti da casa su abbonamenti.medicinateatro.it, oppure acquistare qui i biglietti online.
     
  • Per accedere ai luoghi di cultura e agli spettacoli è necessario possedere il Green Pass (dai 12 anni in su) e indossare la mascherina chirurgica (dai 6 anni in su), come indicato dall’art. 3 DL n.105 23/07/2021.   
  • All’ingresso verrà misurata la temperatura corporea, sopra i 37.5 gradi non sarà possibile accedere. Durante l’evento è richiesto di seguire le indicazioni del personale di sala e di mantenere le distanze di sicurezza.  

Info su biglietti e prezzi sono disponibili a questa pagina.
Per maggiori informazioni sulle modalità d’ingresso e le norme di prevenzione, clicca qui.

Per maggiori informazioni scrivici, oppure chiamaci allo 051 4153718 dal mercoledì al venerdì dalle 14.00 alle 16.00.